lunedì, 13 novembre 2006

Fretta cattiva consigliera?

Ciao a tutti,

qualche giorno dopo il 26 ottobre 2006 mi sono deciso a fare il grande passo: ho abbandonato Ubuntu Dapper con lungo supporto e ho applicato l'aggiornamento a Ubuntu Edgy.
L'ho fatto perché volevo poter installare programmi come Istanbul e Cinelerra, però devo dire che la contropartita è stata da brivido:
  • lo zoom in Totem non va più
  • in Totem non si sente più l'audio dei files mp4. Nei files video si vedono solo le immagini mute
  • l'anteprima degli schemi delle tastiere di Gnome (gnome-keyboard-properties) non va più
  • quando ci sono degli aggiornamenti da installare, l'update-manager continua solo a verificare i pacchetti, ma non installa più. Bisogna sempre accedere a Synaptic per eseguire il lavoro
  • In Evolution, nella videata dei calendari, son stati messi gli elenchi dei compiti e dei memo, ma questi ultimi non si vedono neanche a pregarli
  • l'audio che funzionava egregiamente in Dapper, con Edgy ha avuto dei grossi problemi. Ci ho dovuto dare dentro di forum per trovare come riaggiustare i vari file di configurazione alsa, esd, ecc.
  • il cambio del sistema di boot ha compromesso l'attivazione automatica dell'area di swap. Anche in questo caso ho dovuto spulciare i report dei bug per trovare delle possibili soluzioni.
ne avete abbastanza? Che dire?

Senza dubbio, come scritto anche sul sito di Ubuntu, Edgy non è consigliabile per un ambiente produttivo. Se si hanno dei server è meglio, anzi obbligatorio, rimanere su Dapper. Per chi come me usa il suo PC per scopi puramente privati, allora il rischio è conosciuto e si può decidere se correrlo o meno.
Io ho salvato i miei dati e mi sono deciso a fare il passo. Non è stato indolore, ma alla fine i miglioramenti ci sono. Parlando solo di Synaptic possiamo citare la nuova funzionalità che permette di disinstallare un pacchetto e automaticamente vengono segnalati anche tutti quelli che sono stati installati assieme a lui. Questo favorisce la pulizia della propria installazione. Niente di inutile ormai rimane installato. Sempre per Synaptic vi è da segnalare anche un'altra caratteristica che permette di lasciare pendenti gli aggiornamenti di pacchetti che hanno delle pendenze irrisolte senza per questo vedersi tutte le volte l'icona di aggiornamenti disponibili. Nelle versioni precedenti invece si era costretti a bloccare un pacchetto ad una certa versione.
Insomma Edgy è stata costruita in fretta perché il ritardo di Dapper ha concesso meno tempo del solito per prepararla. La fretta la si nota tutta nell'elenco dei problemi elencati sopra. Edgy è una distribuzione di pura transizione: andate a leggere gli obiettivi e i propositi per la prossima Feisty e ve ne renderete conto. Se Feisty mantiene tutte le promesse scritte sarà una vera bomba. Una manna per chi come me usa i laptop, una manna per chi come me usa, o vorrebbe usare, applicazioni multimediali per audio e video.
Staremo a vedere.

2 commenti:

Emanuele ha detto...

Per il problema di update-manager segui quanto detto qui
http://wiki.ubuntu-it.org/ProblemaGestoreAggiornamenti

e si risolve tutto.

romeo ha detto...

Ciao emanuele,

ti ringrazio per la segnalazione, e anche per aver letto il mio blog che purtroppo non posso aggiornare al momento quanto vorrei.
Prova ne è che ho in effetti già seguito il tuo consiglio e messo a posto l'update-manager senza avere il tempo di segnalarlo nel blog a beneficio di altri.
Sperando che presto io possa aggiornarlo più frequentemente ti saluto cordialmente.